• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Blog

A cosa serve la psicoterapia?

A cosa serve la psicoterapia?
Prima di rispondere voglio raccontarti una storia.

Un giorno lungo una strada si forma una lunga colonna di auto. Il traffico è bloccato. La causa è un'autobotte ferma sulla carreggiata che impedisce il normale scorrimento delle auto. L'autista fa del suo meglio per segnalare la situazione agli altri automobilisti ed appare sinceramente desolato. 
Un automobilista gli chiede quale sia il problema ed egli risponde di essere rimasto a secco: "Ho finito il gasolio!", dice. "Ah, quindi l'autobotte è vuota?" - gli chiede l'altro. "No", risponde l'autista. "E' piena di gasolio ma non ho nessun mezzo per travasarlo nel serbatioio dell'autobotte!". 

Sii sincero: quante volte ti sei trovato nelle stesse condizioni? Quelle volte in cui non sapevi come fare ad utilizzare il tuo carburante?
Se ci pensi, siamo nati tutti con grandi potenzialità ma poche volte siamo davvero in grado di utilizzarle appieno proprio come quell'autista che aveva carburante in abbondanza ma non sapeva come fare a travasarlo. Questa è la nostra condizione: possedere grandi potenzialità ma non sapere come poter fare a sfruttarle appieno.

Ecco a cosa serve la psicoterapia: a travasare il carburante nel serbatoio per poter continuare comodamente il viaggio.


E tu credi di essere pronto per una psicoterapia?

Una cura psicologica è profondamente diversa da una cura medica. Mentre nella cura medica il successo della stessa è dovuto principalmente al medico, nella cura psicologica il successo non dipende solo dallo psicoterapeuta ma anche dal paziente.

Al paziente di uno psicoterapeuta è chiesto molto di più di quanto viene chiesto al paziente di un medico.

Innanzitutto è richiesta una vera e piena disponibilità al cambiamento, a mettersi in gioco e a vedere le proprie responsabilità nelle cose che non vanno, a rinunciare a voler cambiare gli altri e a vedere l'inconsapevole e dolorosa ripetizione dei propri schemi mentali e comportamentali. Al paziente viene richiesto di affidarsi al terapeuta e ad essere onesto nel dichiarare le eventuali difficoltà e le diffidenze verso questi. Spesso le persone pagano le sedute anche quando continuano a sabotare il percorso di psicoterapia.

Quindi per la riuscita della cura ciascuno deve fare la sua parte: senza la reale alleanza e il forte impegno di entrambi difficilmente i risultati saranno profondi e duraturi.

E tu cosa aspetti a metterti in gioco?



(Fonte: Centro Berne - Milano)

Post scritto da Leonardo Paoletta

Psicologo Monza Milano
Leonardo Paoletta.
Psicologo e psicoterapeuta Monza e Milano.
Sono uno Psicologo, Psicoterapeuta ed Analista Transazionale.

Hai bisogno di un aiuto?

Contattami per avere una prima consulenza Contattami

Potrebbero interessarti anche

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK