• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Blog

Quando il sesso non funziona

Quando il sesso non funziona
PERCHÉ È COSÌ DIFFICILE AMMETTERE DI AVERE PROBLEMI SESSUALI?

Il corpo, come rappresentazione di sé, è parte integrante della nostra identità. La sessualità è parte integrante di esso e il bisogno sessuale è uno dei bisogni di base fondamentali dell’essere umano. Ma perché è davvero così importante? Basti pensare che attraverso la sessualità ogni individuo trova appagamento e piacere, scambio, condivisione ed intimità con l’altro ed, infine, attraverso la sessualità ogni individuo ama ed è amato a sua volta.

Non si tratta soltanto di mettere a nudo il proprio corpo ma scoprire e condividere gli istinti più profondi e nascosti, le fantasie e le proprie passioni. A volte capita però che il sesso "non funzioni” come si vorrebbe e oltre al disagio che questo comporta subentra anche la difficoltà a parlarne. Perché è così difficile ammettere di avere problemi sessuali? 

I principali problemi sessuali
Spesso è difficile confrontarsi con il proprio partner ed esprimere il proprio disagio. Quante volte ci siamo trovati in situazioni di incompatibilità sessuale e in ansia per nascondere un problema di cui facciamo fatica a parlare? Per alcuni il sesso, soprattutto il parlare della sessualità e del soddisfacimento sessuale all’interno della coppia, è considerato ancora un tabù. Inoltre, ammettere, anche a se stessi, di avere un problema nella sfera sessuale genera in molti un senso di insicurezza e il timore di essere biasimati e la paura di perdere il proprio partner.  

Per cominciare: quali sono le principali disfunzioni sessuali?

Nelle donne sono molto frequenti:
  • La carenza di desiderio sessuale: spesso causata da esperienze negative precoci o da aspettative che vengono deluse durante il rapporto;
  • La carenza di eccitazione sessuale: può verificarsi per mancanza di risposte fisiologiche adeguate (per es. una scarsa o assente lubrificazione) nella fase della stimolazione;
  • La disfunzione dell’orgasmo: alcune donne riferiscono di avere meno esigenza di raggiungere l’orgasmo durante ogni rapporto sessuale. Non è chiaro se ciò dipenda da fattori fisiologici o culturali. Spesso è proprio l’uomo che lo richiede come prova della sua performance: questa pressione psicologica può riflettersi negativamente sul piacere della donna.

Negli uomini, invece, le principali disfunzioni sessuali, riguardano:

  • La carenza del desiderio (molto più raro);
  • La disfunzione dell’erezione: incide negativamente sulla condizione psicologica dell’uomo generando ansia e frustrazione;
  • L’eiaculazione precoce e/o ritardata: la prima precede o avviene subito dopo la penetrazione mentre la seconda è poco comune; può essere totale, parziale (non si verifica con la donna, ma con la masturbazione) o ritardata (richiede un tempo di stimolazione molto lungo).

Come affrontare il disagio e l’imbarazzo che si crea di fronte ad una problematica di questo tipo?

L’unica possibilità, chiaramente, è parlarne col proprio partner. Imparare a dialogare e a confrontarsi anche su argomenti complicati aiuta, inoltre, ad aumentare il benessere della coppia.  

L’importanza del dialogo di coppia
Le persone che parlano fanno due cose:
  1. Si trasmettono informazioni direttamente e verbalmente;
  2. Ridefiniscono continuamente la propria relazione esistente. Oltre alle parole, si usano i canali comunicativi non verbale, il tono della voce, lo sguardo, la postura del corpo, la vicinanza, la mimica facciale.

In una relazione funzionale di coppia i partecipanti dedicano del tempo a parlare esplicitamente della loro relazione e a risolvere i conflitti. Quindi se c’è qualcosa dell’altro che ci disturba la soluzione migliore è parlarne. Spesso, invece, le persone agiscono con l’intenzione di "farlo capire” al proprio partner, agendo comportamenti di difficile lettura e difficile interpretazione nell’attesa che il partner sia capace di leggere i sottintesi e i non detti (ne ho parlato anche qui).

Solo in seguito all’aver esplicitato con il proprio partner il proprio disagio e la propria insoddisfazione sessuale sarà possibile farsi supportare in un percorso di consulenza sessuale.

Se anche tu credi di avere la necessità di una consulenza in quest’ambito puoi scrivere o chiamarmi per poter fissare un appuntamento.

Potrebbero interessarti anche

Post scritto da Leonardo Paoletta

Psicologo Monza Milano
Leonardo Paoletta.
Psicologo e psicoterapeuta Monza e Milano.
Sono uno Psicologo, Psicoterapeuta ed Analista Transazionale.

Hai bisogno di un aiuto?

Contattami per avere una prima consulenza Contattami