• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Blog

La ferita dei non amati

La ferita dei non amati
I primi anni di vita di un individuo sono cruciali per tutta una serie di aspetti. Uno di questi, molto importante, riguarda l'essere amato e il sentirsi amato. 

Non tutti i genitori sono capaci di svolgere adeguatamente il proprio mestiere di cura, molte sono le famiglie disfunzionali, violente, assenti o svalutanti. Ecco che, in questi contesti, il bambino nasce e cresce non sentendo intorno a sé e verso di sé quell'amore gratuito, quel "ti amo soltanto perchè sei tu, così come sei, senza dovermi dare nulla in cambio". Ed è in questo modo che il bambino diventerà adulto con la convinzione di non essere amabile, degno di quell'amore gratuito che solo una mamma e un papà possono dare.

Accade così che le persone che hanno dentro di sé questa ferita si sentano inadeguate, sbagliate, fuori posto.
Sempre. 

Eppure quel bambino, dapprima, e quell'adulto, in seguito, avrà bisogno di trovare una modalità per essere rassicurato su quell'amore che sente di non meritare; egli avrà comunque bisogno di sentirsi amato. Ecco che, quindi, potrà riempire quel vuoto, quel desiderio di amore primario ed essenziale, con diverse modalità: cibo e droghe oppure con amori sbagliati. Oppure non cercherà più quell'amore gratuito che non ha mai sperimentato bensì un amore condizionato ad esempio al proprio continuo fare: diventerà così il primo della classe a scuola, andrà all'Università mantenendosi negli studi e, magari, diventando un imprendtore o un professionista di successo. 

Proprio come è successo a Luca:



Luca che, per sentirsi amato, è stato fin da piccolo un bravo bambino, un bravissimo studente, un altrettanto bravo professionista; Luca che si è occupato dei genitori e dei fratelli, che ha sposato la ragazza di una vita e che ha messo su una famiglia numerosa. E che poi, a quarant'anni, dopo aver realizzato tutto quello che si era prefissato da bambino, si è accorto di non sentirsi ancora amato, nonostante tutto questo. Ed è caduto in depressione.

Ed è in quei frangenti che le persone possono scegliere, finalmente in maniera consapevole, di imparare ad amarsi e cambiare vita (e il proprio Copione).  

Luca lo sta facendo.
(nota dell'autore)


"Essere stati amati tanto profondamente ci protegge per sempre, anche quando la persona che ci ha amato non c’è più.
E’ una cosa che ti resta dentro, nella pelle...”
(J. K. Rowling - Harry Potter e La Pietra Filosofale)



Se desideri approfondire l'argomento puoi anche leggere questo:







Post scritto da Leonardo Paoletta

Psicologo Monza Milano
Leonardo Paoletta.
Psicologo e psicoterapeuta Monza e Milano.
Sono uno Psicologo, Psicoterapeuta ed Analista Transazionale.
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK