• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Disturbo ossessivo compulsivo » Caso clinico - Disturbo ossessivo compulsivo

Caso clinico - Disturbo ossessivo compulsivo

Quando Marta rientra a casa, mette in atto una serie di azioni per lei tipiche:

  • prima si toglie le scarpe e le infila in un sacchetto di plastica prima di riporle nella scarpiera; 
  • poi si sfila i vestiti e li ripone, accuratamente ripiegati, su una sedia posta vicino alla porta d'ingresso;
  • successivamente, con addosso solo la biancheria intima, va in bagno a lavarsi le mani, gli avambracci, il volto e il collo. 

Questa è un'operazione che ripete meticolosamente ogni volta sempre allo stesso modo: ogni parte viene lavata almeno venti volte.

Dopo di ciò, passa un batuffolo di cotone impregnato di disinfettante sui capelli. Solo dopo quest'ultima azione può, finalmente, indossare gli abiti da casa, rigorosamente freschi di bucato. Questo avviene ogni giorno.
Marta si comporta così per sentirsi "pulita" ovvero per essere sicura che sul suo corpo non vi siano batteri o tracce di sporco.

Matteo, invece, sente la necessità di essere "prudente" (così ama definirsi): egli, tutti i giorni, prima di andare a letto, controlla che ogni porta e finestra di casa sia perfettamente chiusa. Per questa operazione egli impiega dai 15 ai 30 minuti: infatti, dopo aver girato la maniglia di ogni porta o finestra, Matteo la riapre, poi la richiude, eseguendo questa operazione per un numero definito di volte.

Questo controllo ha fine solo quando egli si sente abbastanza sicuro che tutto sia chiuso bene.

Le storie di Marta e Matteo sono solo due esempi dei numerosi comportamenti sintomatici che un individuo affetto da disturbo ossessivo compulsivo arriva a mettere in atto per almeno un'ora al giorno. Nei casi più gravi tali sintomi (e rituali) possono arrivare ad occupare tutto il tempo della giornata dell'individuo.

Posso aiutarti ?

Rivolgersi ad uno psicologo specializzato aiuta e serve a fare molta chiarezza
Ti aiuterò a trovare nuovi modi per affrontare e risolvere le difficoltà.
Tel +39 329.8987128
leonardo@paolettapsicologo.com
Richiesta di contatto
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK