• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Blog

Le parole curano come i farmaci

Le parole curano come i farmaci
Il 12 ottobre scorso, in occasione del 116° Congresso nazionale della Società Italiana di Medicina Interna (Simi), si è discusso dell'importanza di un maggiore "contatto umano" tra medico e paziente.

Secondo i dati raccolti dai medici internisti il rapporto empatico instaurato con il paziente riduce di ben 4 volte il rischio di ricoveri e permette di tenere sotto controllo ipercolesterolemia, diabete, e rischio cardiovascolare con una probabilità maggiore del 34-40%, riducendo al contempo il pericolo di complicanze e perfino lo stress generato dagli esami clinici.

Dell'importanza dell'ascolto, dell'empatia e della vicinanza, ne avevo già discusso qui

L'aspetto interessante dell'articolo pubblicato su Quotidiano Sanità riguarda il fatto che il maggior contatto con i pazienti migliora anche lo stato mentale ed emotivo del medico, in una professione che vede l'80% degli addetti soffrire per la sindrome da burnout. 

Molto probabilmente le cose potrebbero andare ancora meglio se ci fosse la presenza costante di uno psicologo che si occupasse del sostegno psicologico ai pazienti e del counselling ai medici.

Post scritto da Leonardo Paoletta

Psicologo Monza Milano
Leonardo Paoletta.
Psicologo e psicoterapeuta Monza e Milano.
Sono uno Psicologo, Psicoterapeuta ed Analista Transazionale.
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK