• Psicologo psicoterapeuta Monza e Milano
Analisi transazionale

Il cambiamento in Analisi Transazionale

La teoria dell'Analisi Transazionale è basata su un modello decisionale: i comportamenti non OK denotano strategie che, se seguite, conducono verso comportamenti psicopatologici disfunzionali.

Queste strategie di vita vengono decise e intraprese fin da bambini: ogni bambino apprende comportamenti specifici e decide per sé un piano di vita (ecco il copione) che lo guiderà dall'infanzia fino all'età adulta.

Seppure ogni bambino abbia capacità cognitive ed emotive limitate, così come un esame di realtà ridotto, e sebbene le sue decisioni siano influenzate dai genitori e dall'ambiente in cui egli vive, le decisioni e le strategie di copione rappresentano la modalità peculiare con cui quel bambino, e solo quello, ha creduto fosse possibile sopravvivere e ottenere quanto desiderava da un mondo che poteva sembrare ostile o che, invece, lo era davvero.

Il copione deciso nell'infanzia comporta una serie di modelli di comportamento che si trascinano fino all'età adulta. Gli individui seguono tali modelli anche se gli stessi risultano essere controproducenti e persino dolorosi.

Per tale ragione da adulti è possibile imparare a leggere e conoscere tali decisioni prese nell'infanzia e sostituirle, ovvero cambiarle, con altre più adeguate. In fin dei conti, dato che ogni bambino ha deciso da sé il proprio piano di vita egli ha il potere di cambiarlo, in qualsiasi momento e tanto più da adulto.

Per ottenere questo cambiamento non basta la comprensione profonda di schemi e modelli di comportamento e quindi del copione di vita; è necessaria la decisione attiva e consapevole di cambiare questi schemi. Solo in questo modo, il cambiamento può essere reale e duraturo.

Il termine cambiamento è relato a quello di guarigione. Mi piace ricordare come Berne (1966) indicasse che: "[...] il terapeuta non guarisce nessuno. Egli però può aiutare la persona a rimettere in moto il proprio potenziale auto-curativo".

Ed ancora, egli utilizza la metafora dei "ranocchi e dei principi” per sottolineare che "guarire” significa togliersi la pelle di ranocchio e riprendere lo sviluppo interrotto di principe o di principessa e che il terapeuta deve agire per metter in moto il potenziale auto-curativo.

Sempre a proposito di guarigione, Berne (1972) descrive che per guarire ed uscire quindi dal proprio copione è necessario recuperare la propria autonomia.

L'autonomia contempla tre importanti capacità proprie di ogni essere umano:
  • la consapevolezza, ovvero la capacità di esser in contatto con il presente senza farsi condizionare dalle esperienze del passato; 
  • la spontaneità, ovvero la capacità di fronteggiare le situazioni potendo scegliere liberamente tra tutte le sensazioni, i pensieri e i comportamenti che ogni individuo può sentire, pensare ed agire senza costrizioni, utilizzando liberamente tutti e tre gli Stati dell’Io; 
  • l'intimità, ovvero la capacità di condividere liberamente le emozioni, i pensieri e i comportamenti con un’altra persona. E’ l’intimità che permette alle persone di creare legami dando e ricevendo affetto. 

I coniugi Schiff (1975), due autori molto importanti per quanto riguarda lo sviluppo dell'Analisi Transazionale, descrivono l'autonomia come il superamento della passività.

Un individuo autonomo è capace, attivamente, senza appoggiarsi ad altri ed utilizzando le capacità del proprio Stato dell'Io Adulto, di elaborare soluzioni ed intraprendere azioni volte al superamento di un problema. 

Un individuo passivo, invece, seguendo Schiff, tende a svalutare e a distorcere parte della propria esperienza e a ricercare la causa delle proprie sofferenze, così come la soluzione ad esse, negli altri e nel destino. L'origine di questa passività è da ricercare in relazioni simbiotiche non risolte. Nelle relazioni simbiotiche due persone dipendono l'una dall'altra e agiscono come se fossero un'unica persona, senza utilizzare tutti i propri Stati dell'Io.

Posso provare ad aiutarti ?

Rivolgersi ad uno psicologo specializzato aiuta e serve a fare molta chiarezza
Ti aiuterò a trovare nuovi modi per affrontare e risolvere le difficoltà.
Tel +39 329.8987128
leonardo@paolettapsicologo.com
Richiesta di contatto
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK